Home     Organizzazione     Personale     Dove siamo

Attività scientifica

L’attività di ricerca che viene svolta presso questa sede è relativa all’ambiente sia marino e continentale, con particolare riguardo alla geologia del sedimentario e alla cartografia geologica, biogeochimica, paleoceanografia e paleoclimatologia, paleontologia, stratigrafia integrata, sedimentologia e paleomagnetismo oltre che alla geofisica e alla oceanografia chimica e fisica. Le operazioni a supporto della ricerca si svolgono a mare e in laboratori, tutti dotati di moderne attrezzature alcune delle quali uniche nell’ambito del CNR. L'attività di ricerca si integra inoltre con una componente tecnologica strettamente legata alle ricerche nel campo della geofisica marina, della microzonazione sismica e dello sviluppo di sensori a fibre ottiche per studi geologico-ambientali.

Altre competenze riguardano l'evoluzione delle coste con ricadute nei settori ambiente, rischio e risorse e l'archeologia subacquea. Importanti sono le esperienze nell'ambito del processing dei dati morfobatimetrici (batimetria Multibeam e Side Scan Sonar), dei dati sismici di alta risoluzione (Subbottom Chirp, Watergun) e dei dati di sismica multicanale per la restituzione cartografica di mappe batimetriche, fotomosaici digitali Sidescan Sonar e profili sismici di varia scala e penetrazione verticale. Durante gli ultim anni l’Istituto ha sviluppato cartografia di elevata risoluzione dei fondali marini nell’ambito di un programma pluriennale sulla piattaforma continentale della Regione Campania

Sono anche presenti competenze nell'ambito del rischio geologico (studio dei terremoti anche da un punto di vista storico, implicazioni per la generazione di tsunami, studio delle alluvioni storiche).

 

L’attività di ricerca che viene svolta presso questa sede è relativa all’ambiente sia marino e continentale, con particolare riguardo alla geologia del sedimentario e alla cartografia geologica, biogeochimica, paleoceanografia e paleoclimatologia, paleontologia, stratigrafia integrata, sedimentologia e paleomagnetismo oltre che alla geofisica e alla oceanografia chimica e fisica. Le operazioni a supporto della ricerca si svolgono a mare e in laboratori, tutti dotati di moderne attrezzature alcune delle quali uniche nell’ambito del CNR. L'attività di ricerca si integra inoltre con una componente tecnologica strettamente legata alle ricerche nel campo della geofisica marina, della microzonazione sismica e dello sviluppo di sensori a fibre ottiche per studi geologico-ambientali.

Altre competenze riguardano l'evoluzione delle coste con ricadute nei settori ambiente, rischio e risorse e l'archeologia subacquea. Importanti sono le esperienze nell'ambito del processing dei dati morfobatimetrici (batimetria Multibeam e Side Scan Sonar), dei dati sismici di alta risoluzione (Subbottom Chirp, Watergun) e dei dati di sismica multicanale per la restituzione cartografica di mappe batimetriche, fotomosaici digitali Sidescan Sonar e profili sismici di varia scala e penetrazione verticale. Durante gli ultim anni l’Istituto ha sviluppato cartografia di elevata risoluzione dei fondali marini nell’ambito di un programma pluriennale sulla piattaforma continentale della Regione Campania

Sono anche presenti competenze nell'ambito del rischio geologico (studio dei terremoti anche da un punto di vista storico, implicazioni per la generazione di tsunami, studio delle alluvioni storiche).