Home     Organizzazione     Personale     Dove siamo

alt 

   IAMC Napoli - Sede  

 

 

La sede dell’IAMC che deriva dall’Istituto di Ricerca Geomare sud ha competenze generali nel settore della Geologia marina con specifici interessi in morfobatimetria, in stratigrafia sismica e sequenziale, nell’assetto strutturale dei bacini del Tirreno meridionale, nelle risorse e rischi con particolare riferimento alla piattaforma e alla scarpata continentale, alle tematiche di paleocenografia antica e recente. 

 

Le attività sono focalizzate su problematiche connesse alla valutazione della qualità e della gestione sostenibile della fascia costiera e delle sue risorse, con risvolti di tipo applicativo, di interesse per gli Enti preposti al controllo ed alla gestione dell'ambiente marino costiero, oltre che su problematiche che hanno carattere di ricerca di base (circolazione oceanica, clima e paleoclimatologia, strutture geologiche di aree marine, cartografia geologica marina). 

 

 

La struttura è situata nel Porto di Napoli ed è dotata di un’aula conferenze, 18 studi per ricercatori, uffici per l’amministrazione, 4 laboratori ed una biblioteca. Dispone inoltre di un'area tecnica di circa 1000 m2, anch’essa ubicata all’interno dell’area portuale, attrezzata per la manutenzione e movimentazione delle attrezzature scientifiche e dei laboratori mobili e dotata di un’ampia cella frigorifera per lo stoccaggio di sedimenti marini.



I punti di forza della Sede nello scorso decennio sono stati la cartografia marina, gli studi integrati finalizzati alle caratterizzazione ambientale di aree marine fortemente antropizzate, lo studio dei rischi ambientali nel settore marino-costiero finalizzato al geo-hazard e la cartografia marina con rilievi geomorfologici e geologici a scala di grande dettaglio (tra 1:50.000 e 1:10.000).

 

aquila002 


All’IAMC, la ricerca geologica è alla base di cartografie ad elevata risoluzione, simulazione di scenari, realizzazione di prototipi a valore commerciale , esplorazione di nuove fonti energetiche.

Il trasferimento tecnologico e la valorizzazione della proprietà intellettuale, presupposti di uno sviluppo economico territoriale altamente competitivo, sono legati alla realizzazione di prototipi di strumentazioni avanzate per analisi e monitoraggio costiero in real-time.

L’istituto ha di recente sviluppato sensori geofisici per il rilievo dell’intrusione di acque salmastre nelle piane alluvionali , estremamente innovativi, facile da usare e trasportare. Tali sensori sono in attesa di brevetto nazionale.

 

L’IAMC si è specializzato nella creazione di strumentazioni innovative ad elevato potere di risoluzione per l’acquisizione di dati in ambienti terrestri e marini (anche estremi). Fra queste si annoverano:

 

  • Le piattaforme autosollevanti (jack-up): Sistemi integrati galleggianti ed auto-propulsi per rilievi geofisici ed ambientali in acque basse
  • Le imbarcazioni veloci: Per il trasferimento rapido in zona operativa di moduli laboratorio specializzati per missioni specifiche
  • I laboratori mobili e sistemi di rilievo semiautonomi: Laboratori per missioni integrate/ specialistiche opportunamente allestiti in container per interventi rapidi, coadiuvati dall’utilizzo di droni aerei e marini per rilievi di elevata precisione ed indagini real-time da remoto

 

Il personale di Napoli cura inoltre la promozione di azioni di formazione e di diffusione della cultura scientifica, e collabora attivamente con le imprese del territorio che nell'Istituto trovano supporto per lo sviluppo delle loro ricerche e stimoli e all’innovazione tecnologica .

 

 

 

 Aggiornato il 15/04/2015 Ivan Granata IAMC-CNR